Login

Top Panel

Facebook e la battaglia alle notizie false

Facebook e la battaglia alle notizie false

fake news facebook

Il lavoro di Facebook sul rinnovo dell’algoritmo delle News Feed continua e si evolve con con innovazioni sorprendenti.
L’annuncio del lavoro di sviluppo di modifica avviene nell’Agosto 2016 e la Newsroom di Facebook dichiara che l’obiettivo della nuova formula è quello di elargire maggior valore a argomenti di tendenza posizionandoli al vertice della Home. Facebook intende fornire all’utente contenuti di maggior interesse, i quali accrescono il coinvolgimento e l’interazione all’interno della piattaforma social.

Il risultato dell’equazione della visibilità di una notizia è dato dall’unione di vari fattori:

 

Facebook e la battaglia alle notizie false

fake news facebook

Il lavoro di Facebook sul rinnovo dell’algoritmo delle News Feed continua e si evolve con con innovazioni sorprendenti.
L’annuncio del lavoro di sviluppo di modifica avviene nell’Agosto 2016 e la Newsroom di Facebook dichiara che l’obiettivo della nuova formula è quello di elargire maggior valore a argomenti di tendenza posizionandoli al vertice della Home. Facebook intende fornire all’utente contenuti di maggior interesse, i quali accrescono il coinvolgimento e l’interazione all’interno della piattaforma social.

Il risultato dell’equazione della visibilità di una notizia è dato dall’unione di vari fattori:

  • Autore del post | più l’utente ha interagito con l’autore in questione in passato, più l’algoritmo ritiene la notizia di rilievo. Per identificare l’interazione l’algoritmo tiene conto di mi piace, commenti, tag e visite alla pagine o al profilo.
  • Data del post | le pubblicazioni più recenti sono prioritarie; tuttavia Facebook è in grado di determinare il numero degli accessi dell’utente nel tempo e sarà in grado di riproporgli tutte le notizie che si sono diffuse durante la fase di log out.
  • Tipologia del contenuto | a seconda del comportamento di “navigazione”, il social offre in primis i contenuti favoriti, calcolati secondo la percentuale di interazione passata (ovvero alcuni utenti interagiscono maggiormente con post o video o foto ecc.)
  • Numero di interazioni | il nuovo algoritmo favorisce pubblicazioni apprezzate dal maggior numero di utenti, escludendi così contenuti noiosi.

Nonostante il risultato desiderato sia quello di garantire uno spessore informativo per l’utilizzatore attraverso l’applicazione di tali parametri, l’obiettivo secondario ma non meno importante di questo lavoro è quello di arginare e nascondere notizie false. I casi di fake news sono propri e caratteristici delle piattaforme social in quanto qualsiasi individuo ha acesso alla creazione di contenuti non verificati; più in generale questi episodi si riscontrano fin dall’era dell’Internet pubblico e i settori più colpiti in materia sono salute e medicina.

In una recente dichiarazione (Gennaio 2017), il Product manager Abhishek Bapna ed il ricercatore Seyoung Park rendono noto che la battaglia alle notizie false verrà applicata anche al materiale video. Lo sviluppo dell’algoritmo infatti considererà  non soltanto il numero di visualizzazioni ma anche la percentuale visualizzata dell’intero contenuto al fine di determinare i veri elementi di gradimento, intrattenimento e informazione.

Infine ci si chiede quale sarà l’impatto del nuovo algoritmo sulla pubblicazione dei post; Bapna e Park rassicurano gli utenti comunicando loro che i cambiamenti di ranking sarrano minimi nei casi di contenuti interessanti. Alcune pagine perderanno  qualche “posizione” per alcuni utenti ma compenseranno con una risalita per altri.
Sarà invece interessante andare a verificare il funzionamento del nuovo algoritmo sulle notizie false durante il corso del 2017.

 

 

Fonte: http://www.domini.it/post/5790/notizie-false-facebook/